NewsScommesse

Gestione bankroll scommesse

Come ottimizzare i guadagni del betting e minimizzare i rischi di perdita

In moltissimi articoli dedicati al betting (e al gaming) leggiamo tra i consigli principali quello di avere ben chiaro l’importo che si decide di portare in gioco. Alcuni lo definiscono gestione bankroll scommesse, altri money management ma, in sintesi, di cosa si tratta?

La gestione del bankroll scommesse

Cercando di esemplificare, quando si parla di Money management o gestione bankroll, stiamo parlando di una strategia che ci consenta di gestire il budget di gioco e che ci permetta di ottimizzare i guadagni e minimizzare le perdite. Parliamoci chiaramente: se esistesse una strategia tutti la metterebbero in atto. Non è possibile  pianificare esattamente i ricavi al centesimo, ma senz’altro si possono seguire strategie che ci aiutano ad andare in questa direzione. Ed è proprio la strategia, una volta scelto il bookmaker e stabilito l’importo che si vuole puntare.

Strategie di Money management

Esistono diverse strategie di money management, alcune più conservative, ottime per chi vuole proteggere il proprio budget iniziale e minimizzare le perdite nei periodi sfortunati. Altre invece più aggressive, che si basano su veri e propri modelli ROI (Return Of Investment). Le strategie si differenziano anche per tipologia di disciplina: alcune sono più adatte al tennis, altre al rugby, eccetera. Ricordiamo anche che non tutte le strategie sono per tutti: alcune sono adatte ad ogni tipologia di utente, altre richiedono una maggiore conoscenza del gioco e sono quindi orientate a clienti più esperti.

Gestione bankroll scommesse: tipologie

Tra le tipologie di gestione bankroll scommesse più diffuse troviamo:

  • Martingala: Terminologia conosciuta anche per giochi d’azzardo come ad esempio la roulette che consiste nel giocare il doppio dello stake di una scommessa persa, nell’evento successivo. Apparentemente si può pensare ad un metodo facile, ma bisogna tenere a mente alcuni concetti base. Per ottenere una vincita sicura bisogna avere a disposizione un bankroll consistente, specialmente nel caso in cui la nostra giocata dovesse risultare perdente per più tentativi, e ancor di più, nel caso in cui si dovesse superare il limite di puntata su una scommessa singola stabilito dal bookmaker.
  • Masaniello: Consiste in un algoritmo che, in base al nostro bankroll, al numero di eventi prestabiliti e alle rispettive quote e dall’esito di ogni singolo step, è in grado di distribuire lo stake su ogni evento da giocare. Per ottenere un vantaggio lo scommettitore dovrà indovinare il numero di eventi attesi stabilito nel piano di gioco. La resa di questo metodo di money management scommesse, è determinata dal numero di eventi totali, da quelli attesi e dalle quote.
  • Roserpina: Simile al metodo Masaniello, ma con alcune differenze sostanziali. Nel Masaniello, infatti, i parametri del numero di eventi e della cassa sono fissi nonostante siano poi modificabili allungando la progressione. Nel metodo Roserpina, non è predisposto un limite al numero di eventi, bensì soltanto un numero minimo di eventi attesi. A differenziare i due sistemi, inoltre, vi è la possibilità di stabilire il rendimento del piano di gioco: nel Masaniello il bankroll è fisso, mentre nel Roserpina nonostante si stabiliscano valori sia nei confronti della cassa che della resa, in caso di progressioni negative, si avrebbe uno sforamento del budget prestabilito.

Scopri le quote migliori e impara a gestire il tuo denaro mentre scommetti su Eurobet e Bwin!

Mostra di più

Articoli correlati