Scommesse

Cos’è la lavagna di un bookmaker

Ecco come calcolare il profitto percentuale dei bookie e scegliere quelli più convenienti

Amanti delle scommesse, oggi andiamo alla scoperta di uno dei termini più utilizzati – ma forse meno chiari – del mondo del betting: stiamo parlando della lavagna dei bookmaker. Non fatevi ingannare dai vostri passati scolastici, qui cancellino e gessetto non c’entrano nulla. La lavagna, infatti, nel segmento delle scommesse, non è altro che il profitto percentuale del bookmaker, ovvero il valore di “ricarico” inserito da parte del bookie nelle sue quote. Questo significa che la lavagna di un bookmaker è inversamente proporzionale alle quote che lo stesso propone: maggiore è il valore della lavagna, quindi, minore è l’appeal delle potenziali vincite per lo scommettitore.

Ora la domanda è: come si calcola la lavagna di un bookmaker? Semplice! Abbiamo parlato di valore percentuale, quindi è necessario dividere 100 per le quote proposte per una singola giocata, sommando, poi, gli importi così ottenuti. Il valore finale rappresenterà la lavagna dei bookmaker: facciamo un esempio reale con Snai, prendendo la più classica delle scommesse calcistiche, l’esito finale 1X2.

Il match in questione che vogliamo analizzare è Spagna – Italia, partita valida per le qualificazioni al prossimo Mondiale, uno scontro attesissimo e decisivo per il cammino degli uomini di Ventura verso Russia 2018.

La vittoria dei padroni di casa, tri-campioni europei, è pagata a 1,85, la possibilità di assistere ad un pareggio a tra le due formazioni è data a 3,40, mentre il colpaccio esterno di Buffon e compagni nella tabella Snai è a 4,33.

Veniamo ora al calcolo della lavagna del bookmaker sulla base di questi dati: come accennato, dividiamo 100 per ciascuna quota e sommiamo i risultati ottenuti.

Spagna: 100/1,85 = 54,05 %

Pareggio: 100/3,40 = 29,41 %

Italia: 100/4,33 = 23,09 %

Sommiamo i 3 valori  (54,05 % + 29,41 % + 23,09 %) ed ecco ottenuta la lavagna del bookmaker Snai per questo match, pari a 106,55%. Ciò significa che il bookie ha applicato un ricarico pari al 6,55%.

Molto, chiederete voi? La risposta è “nella media”. In genere, infatti, i siti autorizzati AAMS si caratterizzano per valori di lavagna, sulle scommesse esito finale 1X2, che oscillano tra il 106% ed il 110%. Tuttavia, è anche possibile trovare sulla propria strada anche valori più elevati. In questo caso, quindi, potremmo ritenerci fortunati e piazzare la scommessa.

Ma possiamo fare anche di più: ora che abbiamo compreso cos’è la lavagna di un bookmaker, il consiglio è quello di iscriversi su più portali di gioco e, di volta in volta, calcolare il valore della lavagna per ogni singolo evento in modo da scegliere il bookmaker più generoso. Ricordate: più basso sarà l’importo percentuale, minore è il ricarico del bookie su quel tipo di scommessa.

Ovviamente il valore della lavagna di un bookmaker deve sempre essere superiore a 100. Se così non fosse, si ricadrebbe in una casistica molto cara agli scommettitori: la surebet. Per chi non la conoscesse, la surebet è una scommessa sicura, che permette di guadagnare indipendentemente dal risultato finale. Utilizzando un gergo borsistico potremmo definirlo un “arbitraggio sulle scommesse“. Questo può avvenire proprio quando la lavagna è inferiore a 100.

Il fatto che ciò accada su un’unica piattaforma è impossibile: diversamente, invece, la surebet può diventare realtà unendo le quote proposte da diversi bookmaker prendendo per ognuno la quota più alta per il segno “1”, il segno “X” ed il segno “2”.

Riprendendo l’esempio precedente di Spagna – Italia, ipotizziamo di imbatterci in un bookmaker diverso da Snai come ad esempio Unibet che propone la vittoria dei padroni di casa a 2,15 (Spagna: 100/ 2,15 = 46,51 %). La somma della nostra lavagna “composta” da più bookmaker sarebbe così di 99,01. Ecco la nostra surebet. Puntando cifre differenti sui 3 segni, possiamo garantirci sempre un utile di circa l’1%, per la gioia delle nostre tasche.

Riprendendo l’esempio precedente ecco come suddividere gli importi nelle varie quote:

Spagna (1) quota 2,15: importo da puntare 100 euro

Pareggio (X) quota 3,4: importo da puntare 63,24 euro

Italia (2) quota 4,33: importo da puntare 49,65

In questo esempio avremmo giocato un importo totale di 212,89 euro e qualsiasi sarà l’esito dell’incontro incasseremo 215 euro.

Cos’è la lavagna di un bookmaker
5 (100%) 1 vote
Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.