CasinoNews

Scopa online

Strategie e trucchi per vincere a Scopa online

Quello della scopa è uno dei giochi di carte più popolari e amati nel nostro paese, con origini molto antiche e popolari. Nel corso del tempo è stato inevitabile che il gioco trovasse la sua versione “Scopa online” e anche in questo caso sempre più giocatori ne mostrano interesse.

Sicuramente, come in tutti i giochi, anche nella Scopa online è la fortuna a svolgere il ruolo di protagonista, ma alcuni accorgimenti possono far diventare questo gioco divertente anche in una discreta fonte di guadagno. Vediamone alcuni:

  1. Cercare di evitare di lasciare, quando possibile, sul tavolo carte che abbiano una somma di punti inferiore a 10. Questo evita l’avversario possa fare scopa.
  2. Cercare di memorizzare le carte che via via escono. Questo ci può aiutare a lasciare o meno sul tavolo una certa somma, se sappiamo che quel valore di carta non è più nel mazzo perchè già sono uscite tutte.
  3. Evitare di giocare carte dispari su carte pari. Questo diminuisce le possibilità di presa dell’avversario che magari sarà costretto a sua volta a calare una carta dispari aumentando così le nostre possibilità di presa.
  4. Cercare di evitare di lasciare al tavolo punti facili come ad esempio un 5 + 2, l’avversario avendo un settebello avrà vita facile potendosi aggiudicare il punto con facilità. Stesso dicasi per punti di valore come i denari o punti validi ai fini della primiera.
  5. Qualora in una mano con molte carte in tavolo l’avversario non fa alcuna presa cercare di memorizzare le combinazioni di punti che avrebbe potuto prendere in modo da lasciare nel colpo successivo le stesse combinazioni.

Accorgimenti facili, questi, ai quali nel corso del tempo si sono aggiunte tecniche più specifiche per trasformare la Scopa online in un gioco di successo. Vediamone alcune:

La regola del pari e dispari

E’ una tra le più semplici e si basa sulla considerazione che la somma del valore dei punti di ogni presa è sempre pari. Partendo da questo assunto, una volta giunti all’ultima mano, sarà sufficiente sommare il valore delle nostre tre carte con quelle sul tavolo:

  • Se la somma è pari sappiamo che anche la somma delle tre carte dell’avversario è pari, quindi avrà o 3 carte pari oppure 2 dispari e una pari
  • Se è dispari sappiamo che anche il nostro avversario avrà somma dispari, e quindi o 3 carte dispari oppure 2 pari e una dispari.

Se poi riusciamo a ricordare qualche carta non uscita avremo qualche indicazione in più.

La regola del 48

E’ una delle tecniche più note, ma anche più complesse. La base di tutto è che bisogna ricordarsi le carte “non coppia”. All’interno del mazzo di carte ci sono quattro gruppi di carte che possono essere prese “a coppia” ( es. 5 con il 5, il 4 con il 4 etc…) ma ci sono anche carte che possono esser prese “non a coppia” ( es. 3+4 =7 etc… ).

Ricordando le carte “non a coppia”, all’ultima mano le stesse torneranno necessariamente a essere “coppia”. Un esempio: immaginando di ritrovarci con in mente il 3 e il 7 e supponendo che sul tavolo troviamo 7, 3, 4,asso e 9, poiché le prime due non erano accoppiate l’avversario avrà in mano le restanti tre.

La regola del 220 detta anche la regola di Luciani

Questa regola si basa sul fatto che la somma dei valori di tutti le carte è pari a 220.

Infatti 1+2+3+4+5+6+7+8+9+10 = 55 che moltiplicato per i 4 semi si giunge proprio al totale di 220.

Cosa bisogna fare dunque? Sommare tutti i valori delle carte prese e, nella mano finale, sommare il valore delle nostre 3 carte in mano e di quelle rimaste sul tavolo. La differenza tra 220 e questo valore è proprio la somma delle tre carte che ha in mano il nostro avversario.

Anche in questo caso sapere la somma dei valori delle 3 carte ci aiuterà molto, specialmente se ci ricordiamo qualche carta non uscita…

Vuoi esercitarti subito?
Scopri i giochi di carte su: GiocoDigitale, Bwin, Eurobet

Mostra di più

Articoli correlati