News

Scommesse virtuali: come vincere

Tutti i trucchi per vincere agli sport virtuali

Gli sport virtuali, per ovvie ragioni il calcio in primis, hanno preso sempre più piede in Italia alimentando un interesse sempre crescente per la scommesse in questo settore.
Interesse che non va sottovalutato in questi giorni in cui si fatica davvero molto a trovare eventi sportivi reali con cui provare il brivido dei 90 minuti

Dove giocare scommesse virtuali?

I siti che offrono questo tipo di disciplina sono sempre in aumento e come sappiamo, quando la richiesta aumenta il mercato è pronto a cogliere sempre nuove opportunità. Molti provider forniscono ad esempio, affiancato ai più classici, il prodotto Soccerbet che mischia immagini reali delle vecchie stagioni di campionato con un algoritmo in grado di generare partite sempre diverse. Il divertimento è reale dunque, ma con infinite possibilità di gioco.

Eurobet offre numerose tipologie di discipline e scommesse virtuali, nonchè l’apprezzatissimo soccerbet. Spesso, ai bonus già previsti, si associano promozioni mirate proprio alle scommesse virtuali.

Come vincere scommesse virtuali?

Le scommesse virtuali seguono regole simili a quelle “reali” è possibile scommettere in singola e in multipla, ma naturalmente è un algoritmo a generare le possibilità di vincita. Non c’è sicuramente un modo per aggirarlo, ma ci sono dei trucchi che possiamo utilizzare a nostro vantaggio. Partiamo dal presupposto che metà del lavoro sta nell’analisi delle statistiche delle stagioni precedenti. A questo punto possiamo adottare diversi stratagemmi:

  • Quello conosciuto notoriamente come il sistema della Martingala, che consiste nel raddoppiare la propria giocata se quella precedente risulterà perdente. Prendiamo come esempio una squadra che ha una media al di sotto dei 2.5 gol a partita. Almeno la metà delle partite di una stagione virtuale terminerà con Under 2.5. Questo metodo è attuabile perchè raddoppiando la puntata, subito dopo una scommessa persa, ci saranno forti possibilità di rimanere in attivo.
  • Individuare le squadre che nelle stagioni precedenti sono arrivate spesso prime/ultime 5. Fatta questa rapida analisi potete guardare la posizione attuale in classifica di quelle squadre: se una delle sempre presenti nella top/ 5 si trova a metà stagione circa a fondo classifica (non per forza ultima) potrete puntare spesso su questa, perché nel prosieguo della stagione vincerà molte partite. Lo stesso vale per le “lost”.
  • Aspettare metà campionato per scommettere: se una squadra di fascia media nella prima parte di stagione ha ottenuto dei risultati superiori alle previsioni, allora è molto probabile che nella seconda metà del cambio possa subire un drastico calo delle proprie prestazioni e non essere più così brillante come all’inizio…

Se consideriamo che questa tipologia di gioco è completamente generata da macchine viene completamente a mancare la componente psicologica. Difficilmente le squadre sfavorite vinceranno lo scudetto o la partita contro la favorita. L’algoritmo si basa si su risultati casuali ma segue le probabilità.

 

Mostra di più

Articoli correlati