Roulette

Vincere alla roulette: il metodo d’Alembert

Jean le Rond d'Alembert matematico francese

Il metodo d’Alembert per vincere alla roulette è un sistema semplice e poco rischioso, nel senso che si abbassa la volatilità della roulette.

Chi era Jean le Rond d’Alembert

Il famoso matematico francese nasce nel 1717 e viene subito abbandonato sulla scalinata di una chiesa appena nato. Divenne avvocato ma da sempre appassionato di scienze, in special modo della matematica, decise di concentrarsi esclusivamente su di essa. A soli 23 anni scrisse il suo trattato sulla dinamica. Amico di Voltaire fu anche responsabile della redazione dell’Encyclopedie.

Il metodo di d’Alembert per vincere alla roulette

Il metodo di d’Alembert si basa sulle puntate binarie alla roulette, quindi rosso e nero, pari e dispari e numeri alti e numeri bassi.

E’ molto facile ipotizziamo di scommettere una singola fiche sul rosso. In caso di vittoria al primo ciclo ritiriamo e ricominciamo con una singola fiche. In caso di sconfitta si punta nuovamente aumentando di un’altra fiche. In caso di vittoria si diminuisce di una fiche e si ripunta in caso di nuova sconfitta si aumenta ulteriormente di una fiche.

A differenza del metodo del raddoppio, o metodo Martingale, si abbassa la volatilità perchè se si è fortunati si vince una puntata con una giocata maggiore altrimenti la perdita sarà contenuta.

Il metodo d’Alembert è molto redditizia se si prende una buona sequenza di vittorie. Il bello del metodo di d’Alembert è che permette di giocare a lungo senza rischiare un capitale. E’ decisamente improbabile con questo metodo finire subito il proprio bankroll cosa che invece può avvenire molto rapidamente con il metodo Martingale.

Mostra di più

Articoli correlati

Guarda anche

Close