MatematicaStrategiaTexas Hold'emTornei

Cosa sono i numeri di Sklansky – Chubukov e come si usano

Il poker è il gioco per eccellenza in cui la fortuna e il caso incontrano la logica ed il calcolo delle probabilità. Ecco perchè succede che situazioni che a prima vista possono sembrare favorevoli in realtà potrebbero portare grandi perdite, mentre quelle a cui non si sarebbe data nessuna speranza, possono essere ottime giocate. Questo accade perchè nel poker il fattore umano influenza in modo significativo ogni mano, quindi, invece di ragionare in modo logico e “matematico”, ci si potrebbe ritrovare a prendere decisioni sull’onda delle proprie emozioni momentanee. Proprio per questo motivo David Sklansky ed Ed Miller nel loro libro “No Limit Hold’em” presentano i “Numeri di Sklansky – Chubukov”, ossia delle tabelle a cui ogni mano del poker Texas Hold’em viene associata ad un numero, chiamato appunto di S – C.

I numeri di Sklansky – Chubukov: cosa sono?

Dopo aver dato una prima linea guida generale, bisogna cercare di capire cosa sono i numeri di S – C in termini semplici. Sono quel valore che rappresenta il valore dello stack del giocatore (ossia i soldi che si hanno a disposizione per giocare non tenendo conto dei bui) in modo che la cosa migliore da fare in quel momento e’ foldare (cioe’ passare la mano) piuttosto che andare in all-in (cioe’ puntare tutto).

Tutto questo tenendo conto che l’avversario (con cui ci si trova a giocare uno contro uno) sappia perfettamente come giocare e cosa giocare. Quindi, non sono calcolati considerando il cosiddetto “fattore umano”, ma solo ed esclusivamente una situazione di gioco assolutamente definita. Quindi, il loro valore è leggermente inferiore al valore reale. Dunque, sarà impossibile andare in all-in con un stack minore al numero di Sklansky- Chubukov, ma sicuramente si potrà andare in all-in con un numero nettamente superiore. Quanto più alto lo determinerà il tipo di mano, se una mano robusta o una mano vulnerabile. Una mano robusta può essere chiamata in modo vantaggioso da un elevato numero di mani, riuscendo ad essere sempre abbastanza vantaggiosa. Una mano vulnerabile al contrario, viene chiamata poco e quando è chiamata generalmente non è buona.

Quando usarli e quando no

Esistono appunto modi giusti e modi sbagliati per far uso dei numeri di Sklansky – Chubukov. Ogni singolo numero si va ad applicare ad una determinata situazione specifica. Si può dire che generalmente i numeri di S – C indicano il limite massimo dello stack con cui, andando in all-in, si avrebbe matematicamente una vincita media positiva (in gergo viene chiamata valore atteso, expected value o EV).

Ma siccome questi numeri sottostimano il reale valore di una mano con cui si vuole andare in all-in, ci sono alcune volte in cui bisogna aggiustare il gioco in base alla situazione. Facciamo un esempio pratico: una coppia di due è la classica mano robusta, se chiamata vincerà il 46,8% delle volte. Asso- tre offsuits (ovvero non dello stesso colore) è invece la classica mano vulnerabile, se chiamata vincerà solo il 35,1% delle volte. In entrambi i casi il numero di S-C è 48$, ma nel caso della coppia di due andare in all-in è corretto, mentre nel caso Asso-Tre offsuits no. Perchè?

Perchè se ad esempio il giocatore va in all-in di 40, gli avversari reagiranno a quel rilancio in modo molto controllato. Anche se sanno che questo tipo di rilancio può essere fatto anche in caso di una mano vulnerabile, chiameranno solo se hanno una coppia o un asso per star tranquilli. In questa situazione molti potrebbero abbandonare un dieci – sette suited (cioè stesso colore) anche con un rilancio di 39. Dunque, meglio foldare in caso di Asso – tre perché il dieci – sette risulta favorito contro la coppia.

Conclusioni

Generalmente quello che separa i giocatori dilettanti dai professionisti è proprio il fatto si saper adattare le giocate alle situazioni. Spesso gli all-in “aggressivi”, quelli in cui ci si ritrova con mani molto deboli e in cui tutti gli avversari abbandonano, sono corretti e sono quelli che portano vittorie su vittorie nelle tasche dei professionisti. Quindi, se si e’ appassionati, ma non professionisti bisogna approfondire il discorso e iniziare ad applicare le tabelle di S – C durante il gioco. Sicuramente la qualita’ delle giocate ed i risultati saranno sicuramente visibili a tutti.

Cosa sono i numeri di Sklansky – Chubukov e come si usano
Vota questo articolo
Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.